Gedebe opera nel rispetto del Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003:
Aventi diritto Chiunque ha diritto alla protezione dei dati personali che lo riguardano.

Finalità del trattamento dei dati personali:
1. Gedebe, tratta i dati personali nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonchè della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. 2. Il trattamento dei dati personali è necessario per adempiere agli obblighi di natura fiscale e amministrativa.

Principio di necessità nel trattamento dei dati:
I sistemi informativi e i programmi informatici di Gedebe sono configurati riducendo al minimo l’utilizzazione di dati personali e di dati identificativi, in modo da escluderne il trattamento quando le finalità perseguite nei singoli casi possono essere realizzate mediante, rispettivamente, dati anonimi od opportune modalità che permettano di identificare l’interessato solo in caso di necessità.

Modalità del trattamento dei dati
Il trattamento dei dati avviene nel rispetto dei principi di correttezza, liceità e trasparenza e con modalità idonee a tutelare la riservatezza degli interessati. Le operazioni possono essere svolte con o senza l’ausilio di strumenti elettronici o comunque automatizzati. II trattamento è svolto dal titolare e/o dagli incaricati del trattamento.

Natura del conferimento dei dati e conseguenze del consenso al trattamento dei medesimi
II conferimento di dati personali è obbligatorio per l’adempimento dei precetti di natura giuridica, tributaria. L’eventuale rifiuto da parte dell’interessato alla prestazione del relativo consenso al trattamento, comunicazione e trasferimento,comporterebbe la mancata esecuzione degli adempimenti contrattuali e di legge connessi al rapporto contrattuale.

Comunicazione e trasferimento dei dati
Nel corso del rapporto, i dati oggetto del trattamento potranno essere comunicati, se necessario: alle Pubbliche Autorità o previsto da disposizioni di legge e/o regolamentari; a tutte le persone fisiche e/o giuridiche, pubbliche e/o private (studi di consulenza legale, amministrativa e fiscale, Uffici giudiziari, Camere di Commercio ecc.) quando la comunicazione risulti necessaria o funzionale allo svolgimento della nostra attività e nei modi e per le finalità sopra elencati.

Diffusione dei dati
I dati oggetto di trattamento non sono soggetti a diffusione.

Diritti dell’interessato
A norma dell’art. 7 del Codice per la protezione dei dati personali, all’interessato spettano i seguenti diritti. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare e dei responsabili; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati. L’interessato ha diritto di ottenere: a) l’aggiornamento, la rettifica ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati. A tal proposito si specifica che Gedebe, nel rispetto della normativa vigente, registra i dati del cliente su un “registro”, a disposizione dell’autorità giudiziaria, sul quale vengono trascritti i dati identificativi del cliente stesso. Non è possibile, nel rispetto della legge, chiedere la cancellazione di tali dati. c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Per esercitare i suoi diritti, previsti all’art. 7 del Codice della Privacy, l’interessato dovrà rivolgere richiesta scritta indirizzata a Gedebe , C/A del Responsabile del trattamento dati.

Cessazione del rapporto
In caso di cessazione, per qualsiasi causa, di un trattamento i dati potranno essere alternativamente: a) ceduti ad altro Titolare, purché destinati ad un trattamento in termini compatibili alle finalità per i quali i dati sono raccolti; b) conservati per fini esclusivamente personali o di tutela della Società e non destinati alla diffusione; c) conservati per scopi storici, statistici o scientifici, in conformità alla legge, ai regolamenti ed alla normativa comunitaria.

Titolare del trattamento Titolare del trattamento è Gedebe nella persona del suo legale rappresentante

Glossario: ”trattamento”, qualunque operazione o complesso di operazioni, effettuati con o senza l’ausilio di strumenti elettronici, concernenti la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la conservazione, la consultazione, l’elaborazione, la modificazione, la selezione, l’estrazione, il raffronto, l’utilizzo, l’interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distruzione di dati, anche se non registrati in una banca di dati;
“dato personale”, qualunque informazione relativa a persona fisica, persona giuridica, ente od associazione, identificati o identificabili, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale;
“dati identificativi”, i dati personali che permettono l’identificazione diretta dell’interessato;
“dati sensibili”, i dati personali idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonche’ i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale;
“dati giudiziari”, i dati personali idonei a rivelare provvedimenti di cui all’articolo 3, comma 1, lettere da a) a o) e da r) a u), del d.P.R. 14 novembre 2002, n. 313, in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualita’ di imputato o di indagato ai sensi degli articoli 60 e 61 del codice di procedura penale; “titolare”, la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo cui competono, anche unitamente ad altro titolare, le decisioni in ordine alle finalita’, alle modalita’ del trattamento di dati personali e agli strumenti utilizzati, ivi compreso il profilo della sicurezza;
“responsabile”, la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo preposti dal titolare al trattamento di dati personali;
“incaricati”, le persone fisiche autorizzate a compiere operazioni di trattamento dal titolare o dal responsabile;
“interessato”, la persona fisica, la persona giuridica, l’ente o l’associazione cui si riferiscono i dati personali;
“comunicazione”, il dare conoscenza dei dati personali a uno o piu’ soggetti determinati diversi dall’interessato, dal rappresentante del titolare nel territorio dello Stato, dal responsabile e dagli incaricati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione;
“diffusione”, il dare conoscenza dei dati personali a soggetti indeterminati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione;
“banca di dati”, qualsiasi complesso organizzato di dati personali, ripartito in una o piu’ unita’ dislocate in uno o piu’ siti;
“Garante”, l’autorita’ di cui all’articolo 153, istituita dalla legge 31 dicembre 1996, n. 675;
“comunicazione elettronica”, ogni informazione scambiata o trasmessa tra un numero finito di soggetti tramite un servizio di comunicazione elettronica accessibile al pubblico.
“posta elettronica”, messaggi contenenti testi, voci, suoni o immagini trasmessi attraverso una rete pubblica di comunicazione, che possono essere archiviati in rete o nell’apparecchiatura terminale ricevente, fino a che il ricevente non ne ha preso conoscenza.